L'otoplastica è comunemente eseguita per impostare orecchie prominenti, le cosiddette orechie a sventola, più vicino alla testa o per ridurre la dimensione di grandi orecchie.

Otoplastica cicatrici non visibili





Chirurgia estetica delle orecchie

Otoplastica cicatrici non visibili

Poiché le orecchie si trovano nel piano mediano della faccia, qualsiasi deformità o asimmetria diventa molto evidente. Le deformità dell'orecchio sono in genere congenite piuttosto che di origine traumatica. Le orecchie a sventola diventano spesso una fonte di scherno e di ridicolo durante l'infanzia, che può portare a inutili stress emotivi. Il motivo principale per operare su orecchie prominenti è quello di eliminare l'effetto psicologico che la deformità dell'orecchio produce. Le donne possono nascondere un moderato grado di deformità dell'orecchio con i loro capelli; se le orecchie sono troppo prominenti nessuna acconciatura dei capelli può praticamente nasconderle. Gli uomini di solito portano i capelli lunghi, un po’ sulla falsariga del vecchio stile. Comunemente l'orecchio sporgente è dovuto alla formazione inadeguata delle pieghe naturali o alla distanza maggiore dal cuoio capelluto. Poiché le deformità dell'orecchio si verificano in diverse forme, la tecnica chirurgica varia di conseguenza. L'obiettivo della procedura di otoplastica è ricreare il contorno delle pieghe e normalizzare la distanza orecchio-cuoio capelluto.
Durante l’ otoplastica le pieghe dell'orecchio, visibili frontalmente, sono trattate dal lato posteriore dell’orecchio in modo che l'incisione chirurgica venga effettuata sul retro dell’ orecchio stesso, dove vengono normalmente a posarsi le aste degli occhiali. Le pieghe dell'orecchio, che sono simili a una serie di montagne e valli, sono identificate e ricreati in modo permanente applicando cuciture interne.
L’ otoplastica di solito è eseguita in anestesia generale e richiede un tempo di guarigione di 10-14 giorni. Per proteggere la correzione chirurgica, vengono applicate bende o fasce per capelli durante il periodo di guarigione.

Le incisioni e le suture sono vengono poste dietro l'orecchio per evitare la visibilità. I pazienti sono invitati a non assumere farmaci anti-infiammatori, come l'aspirina, a partire da 2 settimane prima della chirurgia di otoplastica, continuando ad evitare tali farmaci per i primi 10 giorni dopo l’intervento chirurgico. Il disagio post-operatorio può essere facilmente controllato con farmaci antidolorifici.