La chirurgia estetica del naso, o rinoplastica, è molto diversa dagli altri interventi di chirurgia estetica del viso, poiché nella maggior parte dei casi l'obiettivo non è quello di correggere i cambiamenti dovuti all'invecchiamento, ma piuttosto di migliorare il contorno o la forma del naso che è sempre stato presente.

Rinoplastica etnica





Chirurgia estetica del naso

Rinoplastica panoramica

Rinoplastica panoramica

Ogni anno mezzo milione di persone che sono interessate a migliorare l'aspetto del loro naso richiedono una consultazione con i chirurghi plastici del viso. Alcune persone sono insoddisfatte di come è sempre stato il loro naso, e altre del modo in cui è cambiato con gli anni. Per altre, un infortunio può aver distorto il naso, o l'obiettivo può essere quello del miglioramento della respirazione. Ma una cosa è chiara: niente ha un impatto maggiore sull’aspetto di una persona come la dimensione e la forma del naso. Poiché il naso è la caratteristica più qualificante del volto, una leggera alterazione può notevolmente migliorare il proprio aspetto.
Se vi siete chiesti come la rinoplastica potrebbe migliorare il vostro aspetto, la fiducia in se stessi, o la respirazione per un miglior grado di salute, è necessario che sappiate come la rinoplastica viene eseguita e che cosa ci si può aspettare da questo intervento.

Il successo della rinoplastica è il risultato di un buon rapporto tra paziente e chirurgo. La fiducia, sulla base delle aspettative realistiche e le competenze mediche del chirurgo estetico, si sviluppa durante la visita prima dell'intervento chirurgico di rinoplastica. Il chirurgo può rispondere a domande specifiche riguardo a vostre esigenze specifiche.

La rinoplastica è adatta a voi?

Come per tutti gli interventi di chirurgia plastica facciale, la buona salute e le aspettative realistiche sono prerequisiti. Comprendere lo scopo dell’intervento di rinoplastica è altrettanto importante. Poiché non vi è nessun ideale in rinoplastica, l'obiettivo è quello di migliorare esteticamente il naso, rendendolo più armonico con le altre caratteristiche del viso.

Tipo di pelle, origine etnica ed età sono fattori importanti da considerare nelle discussioni con il vostro chirurgo prima dell'intervento di rinoplastica. Prima che il naso venga alterato, un giovane paziente deve raggiungere la piena crescita, di solito intorno ai quindici o sedici anni. Fanno eccezione i casi in cui la respirazione è gravemente compromessa.

Prima che decidiate di fare la rinoplastica, chiedete al vostro chirurgo estetico se un eventuale intervento chirurgico concomitante a quello di rinoplastica può essere raccomandato per migliorare l'aspetto del vostro volto. Molti pazienti fanno la chirurgia di aumento del mento insieme alla rinoplastica, per creare un migliore equilibrio degli elementi e strutture del volto.

Decidere di fare la rinoplastica

Se l'intervento chirurgico di rinoplastica è desiderato per motivi funzionali o estetici, la scelta di un chirurgo plastico estetico qualificato è di primaria importanza. Molti chirurghi plastici facciali sono abituati a trattare orecchio, naso, gola e con la chirurgia estetica del viso, garantendo al paziente il più alto livello di formazione e competenza. Il chirurgo esaminerà la struttura del naso, sia esternamente che internamente, per valutare che cosa ci si può aspettare dalla rinoplastica. Avrete più probabilità di essere soddisfatti dei risultati della rinoplastica se porterete avanti un'idea realistica di quello che la rinoplastica può o non può fare.
Ci si può aspettare una spiegazione approfondita delle aspettative del chirurgo e dei rischi connessi a un intervento chirurgico. A seguito di una decisione congiunta tra voi e il vostro chirurgo estetico di procedere con la rinoplastica, il chirurgo vi scatterà delle fotografie e discuterà le opzioni disponibili. Il chirurgo estetico spiegherà come le strutture nasali, compreso l'osso e la cartilagine, possano essere scolpite per rimodellare il naso e indicherà come il rimodellamento del mento, per esempio, potrebbe migliorare i risultati desiderati.
Dopo aver condotto un’accurata anamnesi medica, il chirurgo offrirà informazioni riguardanti l'anestesia, la struttura chirurgica che sarà utilizzata, e le spese per la procedura di rinoplastica.

Comprendere la rinoplastica

La definizione di rinoplastica è, letteralmente, “dare forma al naso”. Innanzitutto vengono effettuate delle incisioni che consentono al chirurgo estetico di accedere al sistema di supporto del naso costituito dalla sua struttura ossea e cartilaginea. La maggior parte delle incisioni sono fatte all'interno del naso, rimanendo dunque invisibili. In alcuni casi, un'incisione è fatta nella zona di pelle che separa le narici (la columella). Successivamente, una certa quantità di osso e cartilagine sottostante viene rimossa, aggiunta, o riorganizzata per fornire una nuova struttura opportunamente rimodellata. Per esempio, quando la punta del naso è troppo grande, il chirurgo può scolpire la cartilagine in questa zona per ridurla in dimensioni. L'angolo del naso in relazione al labbro superiore può essere alterato per un aspetto più giovanile o per correggere una distorsione.

I tessuti vengono poi risistemati sul nuovo “telaio” e le incisioni chiuse. Una stecca viene applicata all'esterno del naso per contribuire a mantenere la nuova forma, durante la guarigione del naso. Del morbido materiale assorbente può essere utilizzato all'interno del naso per mantenere la stabilità lungo la parete divisoria dei passaggi di aria: tale parete che suddivide le due parti si chiama setto nasale. In alternativa, può essere collocato un morbido sostegno nasale che permetta di respirare.

Cosa aspettarsi dopo la rinoplastica

Immediatamente dopo l'intervento chirurgico di rinoplastica, una piccola stecca sarà posta sul naso per proteggerlo e per mantenere la struttura in modo stabile per almeno 5-8 giorni. Se il sostegno di supporto viene posto all'interno del naso durante l'intervento chirurgico di rinoplastica, viene solitamente rimosso il mattino dopo l'intervento. Il viso sarà gonfio, soprattutto il primo giorno dopo l'intervento chirurgico. Può essere richiesto di ricorrere ai farmaci antidolorifici. Il chirurgo vi suggerirà di evitare di soffiare il naso per sette giorni dopo l'intervento chirurgico. Nei giorni immediatamente dopo la rinoplastica, possono verificarsi gonfiore e lividi di lieve entità nella zona del contorno occhi. Impacchi di ghiaccio spesso riducono i lividi e il disagio. Vengono usate solitamente delle suture assorbibili in modo che non debbano essere rimosse. Medicazioni e stecche nasali sono di solito rimosse sei o sette giorni dopo la rinoplastica.
È fondamentale che si seguano le indicazioni del chirurgo estetico, specialmente le istruzioni che indicano come mantenere la testa sollevata per un certo periodo dopo l'intervento chirurgico di rinoplastica. Alcune attività saranno proibite nelle settimane dopo la procedura. L'esposizione al sole, gli sforzi, ed i rischi di urti o lesioni devono essere evitati. Se portate gli occhiali, sarà opportuno prendere le precauzioni idonee per garantire che gli occhiali non poggino sul dorso del naso. Del nastro e altri accorgimenti sono a volte utilizzati per consentire di portare gli occhiali senza sollecitare la zona in cui è stato effettuato l'intervento di rinoplastica.
Il follow-up è fondamentale nella procedura di rinoplastica, per monitorare la guarigione. Ovviamente, qualsiasi anomalia venga riscontrata dal paziente deve essere segnalata immediatamente al chirurgo estetico. È essenziale dunque andare a tutti gli appuntamenti di controllo con il proprio chirurgo.