Blog

Liposcultura

Liposuzione liposcultura

La liposuzione costituisce in ambito estetico l’intervento maggiormente praticato al mondo. Grazie alla sua estrema versatilità, che le permette di trattare con successo una infinità di inestetismi nell’ambito della plastica del profilo corporeo, unita ad una relativa semplicità “tecnica” di esecuzione, viene praticata da una molteplicità di professionisti e non sempre in strutture adeguate all’esecuzione di quello che è, a tutti gli effetti, un intervento chirurgico.  Dobbiamo a questo punto fare un passo indietro e aprire una parentesi. Abbiamo parlato di “relativa semplicità tecnica” di esecuzione. Il termine semplicità non dovrebbe mai essere utilizzato in medicina, in quanto estremamente fuorviante. Se anche un profano comprende senza fatica che un intervento a cuore aperto sia tecnicamente più “difficile” di quanto non sia eseguire una liposuzione, questo non significa che la liposuzione sia una procedura semplice. Qualunque intervento, dalla grande chirurgia all’estrazione di un dente, passando per la liposuzione, deve rispettare degli standard rigorosissimi sia dal lato delle strutture nelle quali esso viene eseguito, della preparazione dei professionisti, della preparazione dei pazienti e della gestione del postoperatorio. Il miglioramento e l’affinamento dello strumentario chirurgico ad essa dedicato, ha consentito il passaggio a interventi sempre più fini e mirati a correggere inestetismi di minima entità ma condizionanti l’estetica e l’autostima dei pazienti. Nasce da questi presupposti il termine liposcultura. Un intervento mirato, quindi di minore impatto sui tessuti del paziente, tale da consentire un recupero delle normali attività, se non immediato comunque molto rapido. Tutti elementi scientificamente validi e commercialmente assai più “palatabili” agli occhi dei potenziali candidati, trattando pur sempre di un trattamento da “vendere”

Liposuzione e liposcultura si occupano con modalità differenti della stessa cosa. Ridefinire e ridisegnare il profilo corporeo. Addome, fianchi, regione glutea, arti superiori e inferiori; persino il mento e la regione sottomentoniera sono le zone maggiormente interessate a essere modellate con la liposuzione e la liposcultura. Quello che differisce è la preparazione e la pianificazione tecnica dell’intervento. Wet liposuction, tecnica super wet, fino alle tecniche tumescenti e quelle che prevedono il predeposito sanguigno, sono molte delle carte che i chirurghi possono spendere, calibrando l’intervento sulla specificità del caso clinico potenzialmente idoneo ad essere trattato.